Mission e Valori

Il Centro di Ricercazione per la Prevenzione dell’Antisocialità (C.Ra.P.A.) è un’Associazione professionale di specialisti provenienti da vari settori che si è costituita sulla base di una progettualità condivisa dai soci fondatori:

  • Promuovere una ricerca multidisciplinare in materia di Antisocialità e sicurezza, coinvolgendo figure professionali provenienti da contesti accademici e professionali disparati con il comune interesse in materia di prevenzione e riduzione della criminalità.

  • Usufruire della pluralità delle esperienze dei soci in materia di Antisocialità e di possibili tecniche preventive della stessa.

  • Studiare approfonditamente il fenomeno dell’Antisocialità adottando molteplici e complementari prospettive empiriche.

La scienza del crimine è rivolta a tutto ciò che può ridurre la criminalità (micro e macro). Più formalmente, la scienza del crimine è l’applicazione di una metodologia e conoscenza scientifica proveniente da varie discipline allo sviluppo di metodi pratici ed etici di riduzione del crimine. Approfondendo questa definizione, la scienza del crimine ha le seguenti caratteristiche:

  1. Riduzione del Crimine

Primo, il compito di tale scienza è quello di ridurre i tassi di criminalità. Questa riduzione può essere raggiunta attraverso la prevenzione dei crimini prima ancora che essi accadano, il bloccaggio di quelli già in essere, il rapido riconoscimento dei criminali dopo che i reati sono stati commessi ed infine la corretta gestione di criminali in fase detentiva/probatoria per ridurne il tasso di recidiva. Gli ‘scienziati del crimine’ sono attivamente coinvolti col settore pubblico (istituzionale), privato e con i professionisti sul campo per sviluppare ed applicare strategie rivolte alla riduzione del crimine.

  1. Metodi Scientifici

Secondo, la scienza del crimine coinvolge l’applicazione di una conoscenza e metodologia scientifica. La scienza del crimine è un approccio ‘evidence-based’ (validata empiricamente) e ‘problem-solving’ (rivolta alla risoluzione del problema) che abbraccia la ricerca empirica. In altre parole, gli ‘scienziati del crimine’ esaminano chi commette il crimine e perché, che tipo di crimine è stato commesso, come i criminali hanno agito in relazione ad esso, il dove e quando ha avuto luogo. Successivamente, adottando una metodologia empirica, vengono collezionati i dati, si generano ipotesi in relazione ai trend e alla frequenza dei crimini analizzati con lo scopo di sviluppare modelli di riferimento per spiegare l’insorgenza e caratteristiche.

  1. Approccio Multidisciplinare

Terzo, i metodi e le conoscenze richieste per ridurre il crimine possono provenire da numerose discipline. Infatti, la scienza del crimine è multidisciplinare, in particolare cerca di unire professionisti con competenze sociali e scientifiche per trovare nuovi modi per ridurre la criminalità. Architettura, Biologia, Chimica, Scienze Informatiche, Criminologia, Psicologia, Economia, Ingegneria, Geografia, Urbanistica, Matematica, Medicina, Sociologia e Statistica possono tutti collaborare per favorire una significativa riduzione del crimine.

Partner Tecnico del MISAP (Multidisciplinary Institute for Security management and Antisociality Prevention)